di circolomanifestotrieste

COMUNICATO STAMPA, CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE E/O DI DIFFUSIONE,
GRAZIE.
Gent.me, gent.mi,
 
la notizia dello “sfratto” di Casa delle Culture dai locali di Via Orlandini, è l’ennesimo atto retrivo di una giunta comunale animata da fanatismo ideologico e del tutto incapace di gestire la città. Il Circolo “A. Gramsci” di Rifondazione Comunista esprime la sua più forte solidarietà alla Casa delle Culture e si dice disponibile a qualsiasi iniziativa politica si volesse intraprendere per opporsi a questa provocazione
 
Operando nello stesso quartiere, crediamo che la Casa delle Culture, insieme (nella diversità) alla nostra Casa del Popolo di via Ponziana, faccia un grande lavoro di diffusione della cultura e di promozione della convivialità.
 
Abbiamo collaborato con la CdC in occasione della raccolta di materiale di soccorso per le zone del Centro Italia colpite dal terremoto, lo scorso agosto, e ne abbiamo potuto vedere la serietà e l’intelligenza dell’impegno. Andare a ostacolare questa esperienza, in una Trieste piena di spazi vuoti e lasciati colpevolmente nel più completo abbandono, ci sembra sia fortemente negativo. Chiediamo che la giunta che ora governa Trieste ritorni sulle sue decisioni, perché dannose per il tessuto sociale di una città che non vogliamo vedere scivolare in modo inesorabile nel più pericoloso oscurantismo.
 
CIRCOLO “A. GRAMSCI” – RIFONDAZIONE COMUNISTA
 
VIA PONZIANA, 14
 
Annunci