COMUNICATO STAMPA APCS/AltraEuropa Trieste

di circolomanifestotrieste

DIRITTO AL’ ACQUA PUBBLICA
Oggi al Parlamento Europeo di Strasburgo,una Iniziativa dei Cittadini Europei( ICE), sostenuta e fatta propria dal gruppo GUE/NGL( Sinistra Unitaria Europea) ha conseguito il risultato di aver messo l’ acqua (BENE COMUNE) fuori dalle grinfie del TTIP .
La mobilitazione per difendere i Beni Comuni, che il TTIP vuole aggredire e privatizzare , dopo questo buon esito non deve però fermarsi.
Sicuramente la ” RIGHT2WATER” è una vittoria della democrazia e della mobilitazione popolare, soprattutto per quanti qui in Italia quattro anni fa portarono al voto  27 milioni di persone e facendo un passare un referendum che di fatto ripubblicizzava l’ acqua pubblica.
Oggi che anche iL Parlamento Europeo s’è espresso in maniera inequivocabile su questo argomento  noi ribadiamo che è necessario passare anche qui, dopo il voto, a prese di posizione piu’ pratiche e concrete, ma in sintonia con quel voto.
Il diritto all’ acqua entra nella legislazione della UE , l’ acqua viene tenuta fuori dagli accordi commerciali e dalle regole del mercato interno; si pone lo stop alla promozione della privatizzazione attraverso la troika.
Dunque anche a Trieste è possibile parlare di ripubblicizzazione dell’ acqua pubblica, sperabilmente prima delle elezioni.
Marino Calcinari
Portavoce APCS/AltraEuropa
Trieste
Annunci