di circolomanifestotrieste

«Siamo tornati, e siamo milioni»

Secondo Incontro Italiano di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana

dal 10 al 12 Aprile 2015 Napoli

¡Todo 11 tiene su 13!

VENEZUELA SOCIALISTA SE RESPECTA!

CONTRA LAS INGERENCIAS IMPERIALISTAS EN TIERRAS BOLIVARIANAS

La Rete Italiana di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana «Caracas ChiAma», in un momento storico molto delicato per il Venezuela, invita a condannare fermamente le ingerenze imperialiste nordamericane ed a manifestare pieno sostegno alla Rivoluzione partecipando al Secondo Incontro Italiano di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana, che si terrà a Napoli dal 10 al 12 aprile 2015.

L’evento, una vera e propria festa popolare e di solidarietà, segue il Primo Incontro Italiano, tenutosi il 29 giugno 2014 a Roma, dove associazioni, organizzazioni, comunità di migranti, movimenti sociali e politici, diedero vita alla Rete di Solidarietà al fine di contrastare la feroce e costante aggressione politica, economica, sociale e mediatica contro il Venezuela Bolivariano e Socialista.

Nel corso delle giornate dedicate alla patria di Chávez e di Bolívar, varie saranno le questioni da affrontare, tra le quali:

– MINACCIA DELL’IMPERIALISMO

– POTERE POPOLARE E RAPPRESENTANZA

– GUERRA ECONOMICA E DISINFORMAZIONE IMPERIALISTA

– RUOLO DELLA STORIA NEL PRESENTE

– NUOVI MODELLI DI INTEGRAZIONE REGIONALE

Il Venezuela Bolivariano è costantemente minacciato perché incarna, con i popoli antimperialisti, lo spirito della Resistenza. Perché pilastro dell’integrazione regionale (dall’ALBA al MERCOSUR) su basi solidali. Vogliono far girare indietro le lancette della Storia perché il Venezuela mostra ai popoli del mondo che c’è vita oltre il neoliberismo e l’austerità. Così assistiamo al fenomeno della ‘solidarietà di ritorno’: la Rivoluzione Bolivariana che sbarca in Europa attraverso l’avanzata, dalla Grecia alla Spagna, di alternative popolari che si ispirano alle idee di solidarietà, complementarietà e amicizia tra i popoli, non a caso, proprie dei movimenti bolivariani in America Latina.

Un’opportunità da cogliere anche nella, por ahora, ‘serva Italia’ sotto il tallone della Banca Centrale Europea, della NATO e degli USA.

Sostenere la Rivoluzione Bolivariana, significa realizzare il sogno del Comandante Chávez per il Venezuela e per il mondo.

Tutte le forze solidali con la Rivoluzione Bolivariana sono invitate a partecipare, da protagoniste, al Secondo Incontro!

Caracas ChiAma! Napoli risponde!

Sono stati individuati:

1. Tre filoni principali di discussione

1.1 La minaccia dell’imperialismo

1.2 Potere Popolare e Rappresentanza

1.3 Il ruolo della Storia nel Presente

2. Cinque tematiche

2.1 Formazione teorica (Apporto del pensiero gramsciano nei processi rivoluzionari)

2.2 Lavoro (Esperienza delle fabricas recuperadas e control obrero)

2.3 Questioni di Genere ed ‘insorgenza sessuodiversa’ (Protagonismo femminile nei processi rivoluzionari)

2.4 Giovani e Sport (gioventù rivoluzionaria e calcio popolare e antifascista, boxe…)

2.5 Nuovi Processi di Integrazione Regionale ed “Eco-socialismo” a Garanzia della Pace

___

PROGRAMMA

10 Aprile 2015 venerdì

Presso “L’Asilo” (via Giuseppe Maffei,4) – Esposizione e mostra fotografica – “Donne, Resistenze e Rivoluzioni”

Ore 15,00 Iscrizioni e ricevimento

Ore 17,00 Momento di Benvenuto della Rete “Caracas ChiAma”. Sono previsti i saluti dell’Ambasciatore Julián Isaís Rodríguez Díaz e del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Ore 19,00 Presentazione mostra “Donne, Resistenze e Rivoluzioni” con la ex-ministra Ana Elisa Osorio: “Uno sguardo latinoamericano, femminista e rivoluzionario”.

Ore 20,00 buffet + musica

11 Aprile 2015 sabato

Presso la Mensa Occupata (Università Federico II – Via Mezzocannone, 14) – Mostra fotografica “Mano Sucia de la Chevron”

… continuano la iscrizioni

Ore 9,00 – Conferenza Magistrale “La situazione attuale in Venezuela nel contesto della minaccia imperialista” dell’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Italia, Julián Isaís Rodríguez Díaz.

Ore 10,30 – 12,30 Tavoli di Lavoro:

a. Organizzazione della Rete Caracas “ChiAma” (facilitatori: Fabio Salvati e Ciro Brescia)

b. Comunicazione e controinformazione (Guerra economica, psicologica e mediatica) (facilitatori: Davide Angelilli e Geraldina Colotti)

Ore 13,00 – 14,00 Pranzo di solidarietà con la Mensa Occupata (3,oo euro a sottoscrizione)

Ore 14,30 -18,30 Tavoli Tematici:

1. Giovani, tempo libero e Sport (facilitatori: Vincenzo Grella e Danilo Della Valle)

2. Protagonismo femminile e “insorgenza sessuodiversa” (facilitatori: Geraldina Colotti e Giusy Rollin)

3. Formazione e Lavoro: intellettuale organico, egemonia gramsciana ed autogestione operaia (facilitatori: Indira Pineda e Paolo Babini)

4. Nuovi Processi di Integrazione Regionale ed “Eco-socialismo” a Garanzia della Pace (facilitatori: Gianmarco Pisa e Marinella Correggia)

Ore 20,00 Aperitivo Bolivariano

Ore 22,00 Concerto “Cantos de los Pueblos”

12 Aprile 2015 Domenica

Presso l’ex OPG “Je So’ Pazzo!”(Fortezza di Sant’Eframo in via Imbriani) mostra fotografica “Cuba que Linda es Cuba”

Ore 10,00 Momento Conclusivo con la partecipazione della JPSUV e della Console Amarilis Gutiérrez Graffe.

Presentazione Documento conclusivo “Dichiarazione di Napoli” verso il Terzo Incontro Nazionale (annuncio sede Terzo Incontro).

Ore 12,30 Saluti di chiusura ai partecipanti e invito agli eventi territoriali del 13 Aprile, giornata della Dignità del Contragolpe Popular:

¡Todo 11 tiene su 13!

***

Complementarmente al programma delle attività proposte presso la Mensa Occupata – Mezzocannone 14 e “L’Asilo” Filangieri, sono previste tre mostre fotografiche (“Donne, Resistenze e Rivoluzioni”, “Mano Sucia de la Chevron”, “Cuba que linda es Cuba”) da tenersi a:

Mensa Occupata – Mezzocannone 14

“L’Asilo” – Vico Giuseppe Maffei, 4

Ex-OPG “Je So’ Pazzo!” – Fortezza di Sant’Eframo in via Imbriani

___

Si prevede la possibilità di collegamenti, in videoconferenza, internazionali durante i giorni 11 e 12 Aprile (Venezuela, Spagna, Inghilterra, Etiopia, nell’ottica dell’internazionalizzazione dell’evento).

Infoline:

caracaschiama.noblogs.org

albainformazione.com

Annunci