di circolomanifestotrieste

 

 

unnamed

 

 

Sabato 28 marzo
tutti alla manifestazione della Fiom

appuntamento 13:30 davanti a Santa Maria degli Angeli in piazza Esedra

L’Altra Europa aderisce con convinzione alla proposta di mobilitazione avanzata dal segretario della Fiom Maurizio Landini per il prossimo 28 marzo a Roma.

Condividiamo profondamente il tema della costruzione di una coalizione sociale capace di riunire i soggetti che il neoliberismo vuole tenere divisi per continuare a colpirli nelle loro condizioni di vita e nei loro diritti. L’orizzonte di questa coalizione e’ sicuramente quello europeo dove si e’ aperta una possibilità di cambiamento grazie alla vittoria di Syriza in Grecia.

I tempi sono quanto mai urgenti: sono dentro i quattro mesi conquistati da Tsipras per consolidare il proprio progetto. Stare dentro questo orizzonte significa costruire anche in Italia alleanze e lotte contro i provvedimenti con cui il governo Renzi ha assunto le prescrizioni della Troika a partire dal Jobs act e dallo sblocca Italia. Contro questi provvedimenti può essere giusto promuovere anche una larga campagna referendaria. Occorre costruire una vera piattaforma di alternativa di società a partire dalla riunificazione del mondo del lavoro e del precariato e  dall’assunzione piena del paradigma ambientale.

L’Altra Europa con Tsipras e’ impegnata nella costruzione di una casa comune della sinistra e dei democratici/che ritenendo il bisogno di una rappresentanza politica alternativa a livello di quelle di Syriza e di Podemos questione fondamentale.

L’Altra Europa con Tsipras

******************
LUNEDì 30 MARZO A ROMA IL NUOVO SEGRETARIO DI SYRIZA TASOS KORONAKIS

sYriza il bivio d’Europa

Grecia, Europa, debito, crisi. Sono i temi al centro dell’incontro che si terrà Il 30 marzo a Roma, al Teatro Capranichetta in Piazza Montecitorio, dalle 17.30 alle 21, a cui partecipa il nuovo segretario di Syriza Tasos Koronakis.

A organizzare sono ACT!, L’Altra Europa, Possibile, PRC-SE, SEL, quell’insieme di associazioni, movimenti e forze politiche che intendono iniziare con questo incontro un percorso politico comune teso a costruire nuovi luoghi della partecipazione politica e dell’alternativa. Questa è la prima di una serie di iniziative.

Un progetto che parte dalla Grecia e dall’Europa per scelta convinta. Syriza e il nuovo governo greco riaffermano i principi democratici, scelgono di fare politiche sociali per proteggere chi è più colpito dalla crisi, propongono una strada alternativa alle fallimentari politiche neoliberiste. Per questo aprono una possibilità per tutti: per cambiare radicalmente in Europa, ed in Italia dove le politiche di Renzi continuano a mettere in atto le ricette della troika

Lucia Annunziata guiderà l’incontro.

Ad approfondire l’analisi della crisi e le politiche necessarie per uscirne saranno presenti Luigi Pandolfi, Marta Fana, Giovanni Mazzetti, Riccardo Petrella, Carlo Clericetti, Giulio Marcon.

Interverranno rappresentanti del sindacato e dell’associazionismo, in particolare sui temi dei diritti del lavoro, del contrasto alla povertà, del diritto al reddito e all’abitare: Roberta Turi (Fiom), Walter De Cesaris (Unione Inquilini),Gianmarco De Pieri (TPO), Giuseppe De Marzo (Libera).

Parteciperanno inoltre le europarlamentari Eleonora Forenza e Elly Schlein. E Luciana Castellina.

Apre l’incontro Marco Revelli, lo chiude Tasos Koronakis.

*******************

PARTECIPA AL PERCORSO
PER L’ASSEMBLEA NAZIONALE

Sarà la prima Assemblea nazionale che vedrà pienamente definito il nostro “corpo sociale”, che come tale potrà assumere in piena facoltà decisioni collettive. Sarà un’Assemblea di delegati e delegate, dovendo rappresentare l’insieme di coloro che, sottoscrivendolo nelle sue linee di fondo, hanno aderito al nostro percorso. E dovendolo fare sulla base di una approfondita, chiara, trasparente discussione politica, non tanto su ciò che siamo quanto soprattutto su ciò che vogliamo essere. Una discussione che dovrà prima coinvolgere capillarmente i territori nelle assemblee provinciali che si terranno fra il 2 e il 15 aprile, per poi confluire nell’Assemblea di Roma, secondo le regole condivise che trovate qui:

http://listatsipras.eu/l-assemblea/il-regolamento.html

Discuteremo delle tappe, modalità e contenuti di quel processo costituente rispetto al quale vogliamo metterci al servizio, per contribuire alla nascita anche in Italia di un soggetto politico ampio, credibile, innovativo, determinato a contendere la guida del Paese a chi ne sta al contrario preparando l’invivibilità. Un soggetto che dovrà essere infinitamente più ampio, coinvolgere parti di società e di militanza politica più estese e plurali, rimettere in movimento aree di popolazione e di elettorato disillusi, conquistare strati sociali e persone oggi anche molto lontani da noi.  Sapendo al contempo che – come abbiamo detto –  “non c’è più tempo”, che il tempo è ora.

Il corpo sociale in base al quale eleggeremo le delegazioni si determina sia con l’adesione individuale al percorso per l’assemblea nazionale sia attraverso la sottoscrizione facoltativa al documento nazionale “Siamo a un bivio” che può essere sottoscritto online al seguente indirizzo

http://listatsipras.eu/l-assemblea/sottoscrivi-siamo-ad-un-bivio.html

Chi lo ha già sottoscritto finora è considerato aderente al percorso e quindi fa già parte della platea del corpo sociale, così come chi aveva aderito fino al 13 marzo al secondo documento “Noi l’Altra Europa” (in quella data ritirato dai propri estensori), salvo diverse scelte individuali sempre comunicabili.

Le adesioni al percorso della nostra assemblea si raccolgono anche su scheda cartacea nei territori, nelle forme comunicate dai Comitati territoriali, oltre che on line sul sito:

http://listatsipras.eu/l-assemblea/come-partecipare.html

Chi ha aderito fino al 31 marzo potrà votare nelle assemblee provinciali, che sono comunque aperte a tutte le persone interessate dei territori.

Il Comitato di Transizione

Annunci