Compianto dei mendicanti arabi della casba e della piccola Yasmina uccisa dal padre – 13 giugno 2013

di circolomanifestotrieste

 

 

 

COMPIANTO DEI

MENDICANTI ARABI

DELLA CASBA

 

E DELLA PICCOLA YASMINA UCCISA DAL PADRE

 

 

Reading dal poema di Ismaël Aït Djafer

 

 

Gianluca Paciucci voce recitante

 

Adriana Giacchetti voce recitante percussioni canto

 

 

GIOVEDÌ 13 GIUGNO

2013

 

ORE 18.30

 

Casa del Popolo “Antonio Gramsci”

 

Via Ponziana 14 – 1° piano – Trieste

 

 

Ingresso libero

 

 

Il Compianto dei mendicanti arabi della casba e della piccola Yasmina uccisa dal padre, scritto nel 1951 dal poeta algerino Ismaël Aït Djafer e tradotto per la prima volta in italiano da Dominique Gianviti e Gianluca Paciucci, parte da un fatto di cronaca: dal dramma quotidiano, e quasi banale, d’una bambina assassinata dal padre, e lancia un veemente atto di accusa contro il colonialismo, la povertà, la fame, la prevaricazione.

 

 

Voci recitanti, canto e percussioni si intrecciano per dare fisicità al lungo grido di dolore del poeta.

 

 

Un lungo grido di dolore che ben si presta alla lettura condivisa. Poesia ad alta voce, seguendo Franco Fortini, e presenza della voce, come scrisse Paul Zumthor, per dare alla scrittura corpi che esplorino quanto vive oltre i confini della pagina e vengano da questa esplorati, e dai corpi del pubblico. Versi e canti come varchi per quando “la verità abbandonerà il campo dei vincitori” (Simone Weil).

Annunci